COS’E’ L’INSUFFLAGGIO E I SUOI VANTAGGI

Le costruzioni degli edifici in Italia dagli anni ‘50, prevedevano, nella quasi totalità dei casi, il sistema di costruzione dei muri perimetrali con intercapedine d’aria chiamati anche “a cassa vuota”. Lo scopo era quello di coibentare con l’elemento in natura più performante a livello termico, ovvero l’aria; purtroppo non venivano

considerati i moti convettivi che velocizzano lo scambio termico tra le due pareti, rendendo di fatto inutile l’esistenza stessa dell’intercapedine ai fini termici. Questa dispersione avviene ancora più velocemente se l’intercapedine non ermetica, comunica con la nicchia dei cassonetti delle tapparelle avvolgibili,

L’insufflaggio (o insufflazione) di materiale isolante è una pratica diffusasi prima in Europa del nord ed America del

nord, che da diversi anni è arrivata anche in Italia. Prevede di riempire le intercapedini con materiale isolante. Questo viene fatto in quanto, come detto prima, non sempre la presenza di intercapedine è ottimale per l’edificio.