Conto-Termico-2.0-2016-Il “Conto Termico” è il nome con cui è conosciuta la normativa del decreto ministeriale DM 28/12/2012, che attua il regime di sostegno introdotto dal decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28, per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Questo incentivo permette di recuperare dal 40% al 50% (in alcuni casi l’incentivo può arrivare al 65%) della spesa sostenuta, qualora vengono effettuati gli interventi di efficienza energetica riepilogati di seguito.

Il rimborso economico avviene entro 180 giorni dalla fine dell’intervento, e viene effettuato mediante unimages
bonifico bancario direttamente dal Gestore dei Servizi Energetici a beneficio del soggetto che ha sostenuto le spese (Soggetto Responsabile); tale incentivo, a seconda dell’intervento effettuato, può essere erogato in 2 o 5 anni. Dall’ultima modifica apportata al decreto (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.51 del 2 marzo 2016, il DM 16/2/2016) sono stati stanziati 700 milioni di euro per i privati, e 200 milioni di euro per le pubbliche amministrazioni.

Qualora l’importo complessivo dell’incentivo spettante non superi la soglia di 5.000 €, il rimborso avverrà in una unica rata anticipata.

Le nostre prestazioni sono gratuite durante la fase di valutazione iniziale per la verifica di fattibilità al ottenimento degli incentivi. A completamento dei nostri servizi offriamo inoltre consulenza sulla corretta esecuzione dei pagamenti, sulla documentazione da acquisire e sulla idonea conservazione documentale.